Home » News » Prezzi Benzina, dal petrolio al distributore

Correlazione prezzo Petrolio e Benzina.

Infografica - elenco completo delle accise che gravano sulla benzina

Perché se il petrolio crolla il prezzo della Benzina al distributore non scende allo stesso ritmo?

Quante volte ci siamo posti questa domanda, lo abbiamo fatto ogni volta che i media ci strillavano l’impressionante crollo del Future sul petrolio WTI o del Brent, ma all’aspettativa di sentire buone notizie sul calo dei prezzi della Benzina, tutti restavamo fondamentalmente delusi.

La risposta è semplice, anche se forse l’avevamo già intuito: l’Italia ha sempre usato la benzina come un bancomat per le emergenze più svariate e l’ha fatto tramite le famigerate Accise.

Dal 1936 ad oggi le accise si sono stratificate ed hanno raggiunto la cifra considerevole di 0.7284 euro per litro, l’infografica ci propone un semplice schema di come siamo potuti arrivare a questa cifra.

Non finisce qui, prima di arrivare alla componente del prezzo della materia prima, abbiamo ancora una tassa introdotta nel 1999 che consente anche alle Regioni di introdurre un’accisa ed attualmente sono 7 le Regioni in cui è in vigore:

 Regioni in cui è in vigore l’addizionaleAddizionale
CALABRIA0,02580
CAMPANIA0,02580
LAZIO0,02580
LIGURIA0,05000
MARCHE0,02000
MOLISE0,02580
PIEMONTE0,02600

Regioni come Abruzzo, Puglia, Toscana e Umbria l’hanno adottata in passato, ma poi l’hanno abrogata.

L’altra componente che incide in maniera significativa sui prezzi della benzina è l’IVA al 22%, in questo caso definita tassa sulla tassa considerato che viene calcolata tenendo presente anche il totale delle Accise.

scarica l’infografica dell’elenco delle accise in formato pdf: Infografica Elenco completo Accise Benzina 2015

Prezzo Industriale – Il costo effettivo della benzina al netto delle imposte

Siamo alla resa dei conti, il Prezzo industriale della benzina a sua volta è composto dal Margine Lordo e dal Prezzo della Materia Prima in base alla quotazione internazionale dell’indice Platts, in Italia il contratto di riferimento è il Platts CIF Med (Genova/Lavera).

Nel Margine Lordo rientrano il guadagno dell’operatore, le spese di raffinazione, distribuzione, pubblicità e tutto ciò che è necessario per arrivare dal prodotto grezzo alla pompa di benzina.

Grafico dell’andamento nel medio periodo dei ‘Prezzi Benzina escluse le tasse’ in rapporto al ‘Prezzo industriale con quotazione Platts’. La differenza è il margine lordo.

Grafico Prezzi Benzina escluso tasse e Prezzi benzina Platt's CIF

fonte Ministero dello Sviluppo Economico

Il Prezzo della Materia Prima in base all’indice Platts è il costo effettivo della materia prima in base alle quotazioni giornaliere del petrolio.

Secondo le rilevazioni del 7 settembre 2015, il prezzo della materia prima della benzina è 0.366 euro ed il margine lordo è 0.153  euro

Prezzi Benzina = Materia Prima + Margine Lordo + Accise + Addizionali Regionali + IVA

Grafici Prezzo dei carburanti

Grafico delle componenti dei Prezzi Benzina

fonte Nomisma Energia

Dai grafici salta fuori che il Prezzo Internazionale del Carburante incide solo per il 24% sul totale della media dei prezzi della benzina ed il margine lordo per circa il 10%; risulta chiaro quindi che anche se i media annunciassero un ulteriore 50% di calo del prezzo del petrolio potremmo attenderci 12% scarso di risparmio

Tradotto: dovremmo assistere a dei cataclismi nel mercato delle materie prime per risparmiare poco più di 16/17 centesimi al litro alla media dei prezzi benzina al distributore self service!

 

 

Pin It on Pinterest