Home » News » Tassi FED, in attesa della decisione della Yellen

Janet Yellen, a capo della Federal Reserve, alzerà i tassi d’interesse USA?

Questa sarà una settimana molto interessante sui mercati finanziari: la Federal Reserve dovrà prendere una delle decisioni più difficili che è stata chiamata a compiere negli ultimi tempi e che segnerà il passo della prossima politica monetaria Statunitense (e Mondiale) per gli anni a venire.

L’innalzamento dei tassi di un quarto di punto, come stimato dagli analisti, non è di per sé un vero problema, ma è quello che rappresenta ciò che preoccupa alcuni players del mercato che finora hanno goduto del costo del denaro praticamente a zero; l’aumento dei tassi d’interesse da parte della FED rappresenta l’inizio di un cammino verso una politica economica meno espansiva che come traguardo si pone i livelli più fisiologici vicino al periodo pre-crisi.

FED grafico tassi di interesse

Andamento dei tassi FED dal 2006 ad oggi, fonte: Economic Research – Federal Reserve Bank of St. Louis

Prevedere le decisioni della Fed non è cosa scontata, nonostante i notevoli sforzi del board verso una politica trasparente al fine di evitare shock alle piazze finanziarie, preparandole gradualmente alle proprie decisioni piuttosto che sorprenderle senza preavviso.

Questa volta però le forze in campo sono veramente tante e gli stessi membri della FED non sono certi delle conseguenze di un innalzamento dei tassi o meno; sicuramente continuare a rimandare potrebbe scatenare un effetto negativo sulla fiducia di una prossima normalizzazione dei mercati mondiali e significherebbe anche perdere l’occasione di ricaricare le armi per un prossima eventuale crisi finanziaria.

Si perderebbe, soprattutto, l’occasione di ritornare ad una situazione dei tassi pre-crisi, sfruttando i fattori macroeconomici che attualmente sono positivi, quali i dati sulla disoccupazione e sull’inflazione.

La FED alzera i tassi? Orientiamoci con il FedWatch, la bussola sui tassi FED.

Il mercato è si aspetta un aumento iniziale dei tassi nel mese di Dicembre piuttosto che a Settembre.

Questa è l’ultima lettura fornita dal CME, il mercato dei derivati, che consente agli investitori di acquistare contratti futures a 30 giorni sul tasso dei fondi federali,  utilizzando queste scommesse per creare il FedWatch, uno strumento aggiornato quotidianamente con le probabilità implicite di azione della Fed sui tassi.

Per la data del 17 Settembre, il sito scommette su una probabilità del 27,4 per cento per un aumento dei tassi, ma per la riunione di Dicembre, i traders sui futures hanno previsto una probabilità del 58% di un aumento dei tassi. La probabilità per l’incontro di Marzo sale 73,9 per cento.

Qualunque sia la scelta sui tassi da parte della FED, dobbiamo attenderci un periodo di grande volatilità sui mercati e molti investitori probabilmente resteranno alla finestra finché la situazione non si calmerà.

Pin It on Pinterest